legge stabilit�� – Verbania Notizie #adessonews

Sono state recentemente approvate in giunta le delibere riguardanti gli Accordi di Programma Quadro Area Interna relativa alle Valli dell’Ossola, Valli di Lanzo e Valle Bormida. Tronzano: “diminuiamo la pressione fiscale e incentiviamo l’occupazione” “La qualità d’area del territorio della Provincia del Verbano Cusio Ossola non teme confronti : l’eccellenza del paesaggio si dispiega dal Lago d’Orta al lago di Mergozzo al lago Maggiore , con le isole Borromee , i Castelli di Cannero, il Parco di Villa Pallavicino e Villa Taranto”. Inizia così la nota della Provincia del VCO, che riportiamo all’interno. La Carta Famiglia è una carta acquisti che consente di accedere a sconti e riduzioni tariffarie per acquistare beni e servizi offerti dalle attività commerciali aderenti. La card è digitale e puoi usarla sia nei negozi che per gli acquisti online. Una moratoria sui mutui delle aziende colpite e uno stanziamento di un milione di euro per fronteggiare le difficoltà dell’economia piemontese determinate dall’epidemia di coronavirus. Riportiamo la nota dell’Assessore al Bilancio Città di Verbania, Anna Bozzuto, riguardante il Bilancio di Previsione 2020. Dopo anni di blocco degli investimenti per l’edilizia scolastica provinciale, con l’approvazione del bilancio di previsione ed i fondi stanziati dalla legge di stabilità 2019, qualcosa si muove. Di seguito la nota della Provincia del VCO. Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Autonomo Medici Precari dell’Emergenza Sanitaria Territoriale 118 Piemonte, che si dice sbigottito del blocco della stabilizzazione dei medici da parte del Governo. Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di UNCEM (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani), che si dice soddisfatto per la sentenza della Cassazione che “stabilisce che i Comuni montani devono percepire i sovracanoni da tutti gli impianti idroelettrici a prescindere da dove questi siano ubicati.” Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato Comitato per il Sì – Fusione Cossogno-Verbania, che torna sulle dichiarazioni di alcuni esponenti politici locali. Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato per il SI fusione Cossogno Verbania, a seguito dell’invito a disertare le urne di alcune di alcuni esponenti politici. legge piccoli comuni e montagna, Riba (UNCEM): “un testo che fa bene al territorio, agli enti e a tutto il Piemonte”. Di seguito la nota di Uncem Piemonte. Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Veneto Banca a seguito delle dichiarazioni della Bce che ha definito a “rischio di dissesto” la banca. È on line il bando nazionale del fondo nazionale per la montagna, reintrodotto, dopo l’azzeramento, dalla legge di stabilità 2013. Di seguito la nota di Uncem Piemonte Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Provincia del Verbano Cusio Ossola in cui informa che, in accordo con l’UPI, ha proceduto ad un esposto cautelativo causa la situazione economica insostenibile Riceviamo e pubblichiamo, il commento al bilancio di previsione 2017 del Partito Democratico Verbania Riceviamo e pubblichiamo, la proposta di riclassificazione in Strada Statale della SP 75 della Valle Cannobina – Proposta di deliberazione del consiglio provinciale depositata dai Consiglieri Albertella e Porini. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del M5S verbanese sull’immigrazione Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Amministrazione Comunale in risposta al comunicato di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Verbania riguardante il “bando periferie” Bando per le periferie: otto milioni di euro per la città di Verbania. E’ questo il titolo dell’incontro pubblico per la presentazione dei progetti finanziati con il “Bando delle Periferie” dal governo nazionale all’interno della legge di stabilità 2016. Confindustria e Pd
Beh. Dati che confermano le politiche sbagliate della sinistra internazionale, nazionale e regionale. Dato che la legge di stabilità è stata approvata da pochi giorni non ha tecnicamente prodotto effetti. Parlare di effetto psicologico di futuri interventi economici è la negazione del pragmatismo che dovrebbe contraddistinguere Confindustria. Evidentemente il legame con il Pd è talmente forte che si fanno queste figuracce. Attendiamo manifestazioni di piazza contro legge di stabilità come per decreto sicurezza. Leggi votate dal parlamento e firmate dal presidente della Repubblica garante della costituzione. Così l’annullamento totale di pd e fi sarà finalmente completo. Buon anno. Re: Re: Insomma….
Ciao Claudio Ramoni Premesso che non ho ancora deciso cosa voterò, quanto scritto nella locandina mi lascia perplesso. “Risorse preziose per investimenti da decidere insieme” Credo che questo sia l’errore più grande, in consiglio comunale, giace ignorato da più di un anno un odg del M5S, dove si chiedeva uno studio di fattibilità, Studio di fattibilità redatto da terze parti, azione intrapresa nel 70% dei casi di fusione in Italia, in molti casi gratuitamente dalle università. Sulla base di quello studio si doveva progettare a priori come investire le ingenti somme, avere una visione ben precisa ed a lungo termine, oltre i 10 anni di contributi. I miei dubbi: In che misura sarà aumentata la spesa corrente? Quante e quali assunzioni saranno fatte? Quanti nuovi mutui verranno accesi? Quali saranno i costi burocratici della fusione? Di quanto saliranno i costi di una manutenzione seria che al momento Cossogno non è in grado di fare, considerando che la superficie comunale è superiore a quella di Verbania ? La visione ed il progetto di un nuovo comune così ampio, con obbiettivi chiari e concreti dov’è? I prossimi governi del nuovo comune, che potranno essere diversi dall’attuale, quali azioni porterà avanti? Sarà cicala o formica con le ingenti risorse che arriveranno? Nella legge di stabilità per il 2017 sono stati stanziati i milioni per le fusioni, lo saranno per tutti i 10 anni? Con quei soldi si faranno le solite cattedrali per saziare l’ego del politico di turno?A tutte queste ed altre domande che per praticità non elenco, si doveva trovare risposta prima. In definitiva, non si può ignorare quanto sia positivo l’arrivo di questi fondi, ma non dimentichiamo si tratti sempre di risorse pubbliche, a fronte di tagli alla spesa pubblica, al welfare, alla previdenza, e di una tassazzione generale tra le più alte in Europa. Quindi se spesi pensando alle future generazioni, ed a una vera razionalizzazione dei costi delle amministrazioni locali, avremo un vero beneficio, diversamente sarà l’ennesimo spreco, anziché un volano per il rilancio economico e turistico di Verbania. La colpa questa sconosciuta
Apprendiamo che il 7 marzo 2017, il dottor Stefano Costa, presidente della provincia del VCO, ha presentato, presso la Procura della Repubblica di Verbania, la Prefettura del VCO e la Sezione Regionale della Corte dei Conti del Piemonte, un esposto cautelativo affinché vengano valutate eventuali condotte omissive e/o commissive. Nel documento, il Presidente Costa elenca, tra le premesse, tutti i compiti della provincia, tra i quali cita espressamente la costruzione, gestione e manutenzione della rete stradale provinciale; la costruzione, gestione e manutenzione degli edifici per l’edilizia scolastica per le scuole secondarie superiori e la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Il Costa elenca una serie di motivazioni economiche che porteranno ad uno squilibrio valutato in oltre 10 milioni e mezzo di euro che determinerà la “concreta impossibilità di erogare servizi fondamentali per la collettività, legati alle funzioni individuate dalla legge n. 56/14 per le Province, con il rischio concreto ed attuale di interruzione dell’erogazione di pubblici servizi”. Nell’esposto è chiarissimo il riferimento ai provvedimenti legati alla spending rewiew (D.L 66/14 e 92/12) e agli obblighi di riversamento allo Stato dei tributi propri previsti legge 190/14 (legge di stabilità): in pratica la causa del dissesto è imputabile per la maggior parte (9.5 mil € su 10.5 mil €) a quanto la provincia deve riversare allo stato centrale. È un atto d’accusa di straordinaria intensità quello che il Presidente Costa mette nero su bianco in questo documento, ma una domanda sorge spontanea: chi ha creato le condizioni perché questo avvenga? Quale governo ha promulgato le leggi che mettono a rischio i servizi elencati in precedenza? IL D.L. 92/12 è stato promulgato dal governo Monti (sostenuto principalmente da Forza Italia e PD) mentre tutte le altre leggi sono figlie del governo Renzi (sostenuto principalmente dal PD): prendiamo quindi atto del fatto che il presidente Costa, del PD, dichiari di non poter svolgere le proprie funzioni a causa di leggi promulgate in larga parte dal PD. Ci piacerebbe inoltre sapere cosa ne pensa il Deputato PD Enrico Borghi, da sempre molto vicino al Presidente Costa, che ha votato convintamente, viste le sue molte dichiarazioni in merito, la Riforma Delrio del 201 che verteva proprio sulla riforma delle Province. Noi esprimiamo tutta la nostra preoccupazione per il rischio concreto che non vengano erogati servizi fondamentali ai cittadini e, nel contempo, denunciamo con forza le contraddizioni del PD che, al governo centrale, emana leggi finalizzate a tappare buchi mettendo a rischio i servizi dei cittadini e, a livello locale, esprime rappresentanti che ne denunciano le gesta. Questo Paese non si può più permette un classe politica come questa! Monica Corsini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Milena Ragazzini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Roberto Campana Portavoce M5S al Consiglio comunale di Verbania Davide Crippa – Cinque Stelle Portavoce M5S alla Camera dei Deputati” Non è ancora definitivo
Non abbiamo ancora la certezza assoluta di avere questi benedetti soldi, la crante Europa deve ancora approvare la Nostra legge di stabilità, e noi ubbideremo da perfetti servi, mi augurò sia approvata ovviamente!Resta comunque questa cattiva abitudine di gestire i soldi pubblici di corsa perchè altrimenti arrivano ad altri o li perdiamo, mi fà rabbia. Fermarsi a progettare la città del futuro anche più di un anno no? dopodichè se arrivano soldi a pioggia o a singhiozzo sappiamo spenderli in un contesto più generale e pianificato. Purtroppo non mi resta che sognare aimhè va bene babbo natale, però…
9 miliardi (vado a memoria) della legge di stabilità sono a debito, quindi è tutt’altro che sicuro che questa legge rimanga come è… poi , se vi piace credere alle favole, questo è altro discorso. per inciso, io pure spero arrivino sti soldi, ma di quì a bersi tutto, ne passa. Re: Re: E poi…
Ciao Laura GHIDINI Purtroppo serve un ultimo passo, prima dobbiamo ottenere il consenso, di chi sempre più ruba la nostra sovranità, la commissione europea, e purtroppo non è stata eletta da nessuno ma nominata, la sua decisione inciderà sul referendum? È un caso aver rimandato il referendum sino a farlo coincidere con la legge di bilancio?, alias legge di stabilità, alias legge finanziaria, alias lacrime e sangue per il solito 99% in favore del restante 1% Re: Velocità delle leggi
Ciao Rocco Pier Luigi Forse continuare a legiferare non è positivo, forse sarebbe meglio se dopo aver approvato le leggi, non passassero anni prima dei decreti attuativi, forse gran parte delle leggi sono inutili ed ingolfano la vita quotidiana, forse basterebbe attuare e fare rispettare le leggi esistenti, d’altronde se vi fossero poche leggi chiare ed equilibrate come farebbero a vessarci continuamente, come potrebbero aggirare diritti basilari dei cittadini,come farebbero a favorire gli amici degli amici. L’ultima chicca è l’abolizione degli studi di settore a parole, perchè nei fatti cambia solo il nome INDICATORI DI COMPLIANCE solita parola inglese per confondere le acque, i commercialisti al solito non sapranno come fare ad applicarla fino all’ultimo momento utile, gli errori saranno molti, scatterà la solita moratoria per i ritardi e gli errori formali, due o tre anni prima di capirci qualcosa,poi faranno ulteriori modifiche ed altri problemi di applicazione, fino a quando arriverà il nuovo esecutivo e cambierà di nuovo tutto per non cambiare nulla, i piccoli imprenditori perseguiti per errori di ogni sorta, spesso dovuti ad interpretazioni errate della legge, produzione di dati, percentuali e liste varie da inoltrare al fisco facendo il loro lavoro, con livelli di burocrazia insostenibili per i piccoli imprenditori,una produzione cartacea di documenti immane da quando tutto e digitalizzato,il risultato è che sempre più artigiani ed imprenditori chiudono, dopo una vita di attività imprenditoriale. Siamo il Paese dove chi gestisce la burocrazia e le autorità di vari livelli e controlli occupano un numero impressionante di addetti, il problema è che a mantenerli sono i sempre meno imprenditori ed artigiani che si sporcano le mani, e questi devono far lavorare per un tozzo di pane i loro operai, ma sostenere costi assurdi per il cuneo fiscale oltre ai corsi, visite,registri,permessi,patentini,crediti formativi,abilitazioni ecc..ecc. Forse invece di legiferare continuamente e velocemente ci sarebbe bisogno di eliminare molte leggi ed una stabilità normativa negli anni PICCOLA PRECISAZIONE…..
Causa legge di stabilità, sono insufficienti, o mancano del tutto, i fondi per pagare gli straordinari, anche festivi e notturni, alla Polizia Locale. Una vecchia storia, riguardante anche la precedente amministrazione, di segno politico opposto. Anni fa, chissà come mai, soprattutto nei periodi estivi, fioccavano multe per divieto di sosta anche alle 2:00 del mattino. In altre Nazioni, come nella nostra, hanno fallito i servizi di intelligence, e non credo che possano essere sostituiti dal suo vigile amico, cara Sig.ra Accetta. Forse prevenire è meglio che curare. Dopo
Non oso pensare allora quali sentimenti albergheranno in lei, Sig. Lupus, quando intuirà tutto ciò che c’è scritto tra le righe della nuova “legge di Stabilità” appena scritta dal Governo. dittatura soft?
Questo è solo l’inizio temo, vedrete quali scenari antidemocratici ci aspettano, il tutto con nomi fasulli e per la maggior parte in inglese, sbloccaitalia, spending review, fiscal compact, TTP ecc….ah dimenticavo avete notato che ogni anno cambiano nome alle stesse cose altrimenti la massa capisce di essere presa per i fondelli,ad esempio il termine finanziaria non si usa più, altrimenti i telelobotomizzati capiscono che si parla di nuove tasse e quindi lo chiamano def o legge di stabilità ecc ecc in realtà sono tutte manovre finanziarie tasi tari imu etc etc etc
Complimenti Silvia Spero che il nostro nuovo sindaco (che alacremente ho sostenuto) trovi la forza ed i mezzi(come in sordina è stato citato dalla legge di stabilità,dando la facoltà agli enti locali, di legiferare nel merito ) per esentare le tasse sulla seconda casa(due locali + servizi) che ho dato in uso gratuito a mio figlio trentacinquenne(disoccupato da oltre tre anni). Il pesce puzza dalla testa
Premetto che mi definisco apartitico, ma non mi sembra corretto sparare, in questo specifico caso sulla Lega, quando i bei partiti che sono attualmente al potere per rovinarci, hanno approvato nella legge di stabilità un aiuto di 7,5 miliardi di euro alle banche private, si proprio quegli istituti privati che giocano e rischiano coi soldi della gente; ma questo era solo uno dei tanti punti negativi, per noi, approvati. Come li vogliamo chiamare questi partiti di destra e di sinistra? Lascio a voi la fantasia. stile ???????
certo sentire parlare di stile da parte sua, lui che come si è insediato a sindaco ha fatto mettere sul sito del comune ( perchè voleva passare alla storia ) che era il primo sindaco di destra dopo la costituzione della repubblica “64 anni” e qui gli devo dare ragione è passato alla storia anche come il sindaco che con una legge elettorale molto sicura per dare stabilità ha dato le dimissioni, inoltre sarà anche vero che lui lo faceva a gratis ma cosa sono 11000 € di danno a confronto dei danni fatti da lui che ha superato i danni fatti dall’uragano beatrice, e se dobbiamo elencarli tutti cì vorrebbe un romanzo di centinaia di pagine, l’ultimo grazie alle sue dimissioni pagiamo un comissario delle cifre esorbitanti senza averlo in loco.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.verbanianotizie.it/?q=legge%20stabilit��”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.