Quando i genitori ostacolano la relazione? #adessonews


In risposta a aury01

Ciao, ho 22 anni ed ho una relazione a distanza da 1 anno. Se avete pazienza di leggere e se avete letto vecchie mie domande sapete che c’erano stati dei contrasti con la madre del mio ragazzo, alla fine a lui gliene ho parlato e lui è rimasto male per i comportamenti poco carini che ha avuto sua madre nei miei confronti, ne ha parlato con lei, non so però cosa si sono detti, ma mi ha assicurato che al prossimo incontro andrà bene. Comunque, la questione in questo caso è un’altra, cioè che ho notato che sua madre cerca di ostacolare il nostro stare assieme. Essendo una relazione a distanza, il cellulare è l’unico mezzo che abbiamo per sentirci. Agli inizi ci sentivamo praticamente sempre, lui magari rifiutava di stare con i suoi genitori, ad esempio rifiutava di aiutarli con faccende di casa per parlare con me. Negli ultimi tempi invece è diventato il contrario e sua madre sembra inventarsene tutte per togliergli tempo da dedicare a me. Prima la scusa che deve andare a prenderla da nonna, nel frattempo andare a fare la spesa, aiutarli in giardino nel weeked (che giusto giusto il weekend io e lui abbiamo più tempo da dedicarci ma stando tutto il tempo al giardino non lo abbiamo più così tanto), sempre nel weekend sua madre invitava un loro amico di famiglia, così per tutto il pomeriggio e la sera non posso chattare con lui dato che avendo un ospite lui non può mica stare tutto il tempo al cellulare. Ed è così pure di persona, i suoi genitori erano con i miei e sua madre ha chiamato il mio ragazzo, che era con me in un’altra città rispetto a dove erano i nostri genitori, per dirgli di comprare le brioche al supermercato, peccato che proprio loro erano vicinissimi al supermercato, quindi non c’era bisogno di chiamare il mio ragazzo per farle comprare a lui. Insomma, è palese che faccia di tutto per togliergli tempo da dedicare a me. Io a lui ne ho parlato e mi ha detto che agli inizi rifiutava alcune cose per poter stare di più con me ma che alla lunga non poteva sempre rifiutare e che i suoi avendo una certa età è giusto che li aiuta, peccato che i suoi genitori sono molto più in salute di lui quasi quasi, il mio ragazzo ha una malattia particolare e non può alzare troppi pesi, e i suoi glieli fanno alzare comunque. Inoltre mi ha pure raccontato che i suoi genitori lo guardano male perché sta sempre al cellulare, io a lui ho detto che poteva evitarmi di dire questa cosa che mi ferisce dato che il cellulare è l’unico mezzo che abbiamo per sentirci, difatti i miei genitori sapendo ciò non si lamentano se sto al cellulare e lui ha detto che i suoi non lo fanno per male ma perché si preoccupano per la sua vista dato che già al lavoro sta tutta la giornata davanti allo schermo del pc. Giusto giusto ora che sta con me si preoccupano per la sua vista. Ovviamente è sempre sua madre a dirgli queste cose, siccome ci sono stati contrasti e sa che a me infastidiva che parlava sempre di sua madre allora dice “i miei genitori”. Giusto ora stavamo facendo la videochiamata e mi ha detto che staccava perché erano arrivati i suoi, io gli ho detto “e quindi?” e allora ha continuato a parlare con me, cioè non è che perché ci sono i suoi che deve sbidonarmi, pure io ero con i miei ma se devo stare con lui ci sto, dopo un po’ ha chiuso perché lo chiamavano in continuazione per aiutarli a fare le pulizie. Ne ho parlato con i miei ed anche loro pensano che siano tutte scuse per sottrargli tempo da dedicare a me, è lui che non si rende conto che sono scuse o fa finta di non rendersi conto perché sono i suoi genitori. Però i miei genitori non fanno tutti questi casini. I miei pensano che per sua madre io sono stata un fulmine a ciel sereno perché per 33 anni è stata abituata ad averlo sempre con sé e deve ancora metabolizzare che suo figlio non potrà, anche in futuro, dedicare il suo tempo esclusivamente a lei e che piano piano si dovrà un po’ staccare per permettere a lui di farsi la sua strada con me. Voglio dire, se un giorno fossimo sposati e con figli non è che può romperlo per chiedergli di andare a fare la spesa, una volta sposato penserà a tornare a casa e stare con me ed i figli, sua madre ha sempre suo marito per poter fare la spesa e tutto il resto. Voi cosa ne pensate? E se avete consigli da darmi sono ben accetti.

Un anno di relazione a distanza in cui vi siete visti QUATTRO VOLTE, stiamo parlando di niente. Una relazione a distanza che pretendete di vivere con modalità assurde, cioè costantemente al telefono. Non è che i suoi ostacolano la relazione, è che trovano inconcepibile vedersi girare per casa uno di 33 anni costantemente appiccicato al telefono, così come lo troverebbe inconcepibile chiunque. E per finire questo tizio dovrebbe passare da essere tiranneggiato dalla madre a essere tiranneggiato da te.

Mi piace

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://amore.alfemminile.com/forum/quando-i-genitori-ostacolano-la-relazione-fd6047134”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.